CONTROSOLE – Romanzo di Roberto Parodi

CONTROSOLE

Romanzo di Roberto Parodi

TEA Libri, 296 pagine, 13 Euro, In libreria dal 10 novembre 2011
Presentazione ufficiale 25 novembre, ore 18.30 presso Mondadori Multicenter, piazza Duomo , Milano

 

Il romanzo:
Un padre che ha lasciato le certezze di un’esistenza sui binari, e anche gli affetti, per inseguire il sogno di una vita diversa. Un figlio adolescente chiuso nel suo mondo. Salgono insieme su una moto per affrontare un problema che si trova – forse – dall’altra parte del globo.  Lui, il ragazzo, vuole fare qualcosa di concreto, per la prima volta:  lui, il padre, vuole ricostruire il rapporto con quel figlio sfuggente.  Guidano per diecimila chilometri su una vecchia Harley che conosce le strade del mondo, attraversano un confine dopo l’altro, un paesaggio dopo l’altro, un popolo dopo l’altro – dall’Italia all’India, passando per la Turchia, l’Iran e il Pakistan.  E chilometro dopo chilometro si parlano, si incontrano, si avvicinano, imparano di nuovo a volersi bene.
Dopo Scheggia, accolto da un pieno successo di pubblico e di critica, Roberto Parodi torna “sulla strada”, con un nuovo romanzo che unisce il fascino del viaggio verso Oriente all’avventura dei sentimenti.

L’autore.
Roberto Parodi è nato “in” Alessandria dove ha vissuto fino al termine del liceo trasferendosi poi stabilmente a Milano, dopo l’università. Nascoste in un angolo della sua mente e del suo cuore, ci sono sempre state una moto, una chitarra e un’armonica a bocca, e solo dopo i quaranta ha capito che – oltre che usarle – il modo più divertente per unire quelle cose, era scriverne. da qualche anno sta cercando di recuperare il tempo perduto.  E’ giornalista e scrittore e tra una ballad e un viaggio, ha avuto il tempo per avere tre figli con la stessa moglie ed è riuscito – finora – a non lasciarsela scappare.   Nel 2008 ha pubblicato”Il cuore a due cilindri” (FBE Edizioni) e nel 2010, per la TEA Libri, il suo primo romanzo: “Scheggia”

Il suo sito internet è www.threepercenters.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *